Elena Gabouri      mezzo-soprano    

   Home      Calendar      Bio      Videos      Photos      Press      Contact   

 

Print

 

English

Français

 

 

    "Che bella scoperta !" Gianni Villani per L’Arena  (“Aida” all’Arena di Verona)

    Nativa di San-Pietroburgo, mezzosoprano Franco-Russo Elena Gabouri fa i suoi studi al Conservatorio Nazionale Superiore della sua città natale con Tamara Novitchenko (professore di Anna Netrebko); poi a quello di Parigi (CNSM). Si perfeziona a La Scuola Cortot di Parigi, dove ottiene il Premio di Concertista all'unanimità con congratulazioni della giuria. Elena Gabouri è vincitrice del Grand Prix al Concorso Lirico di Vivonne e al Concorso Lirico di Arles; ottiene il Premio della Giuria al Concorso di Canari, il Secondo Premio e il Premio del Pubblico al Concorso dei Paesi Catalani, il Secondo Premio al Concorso "Ramfis".

    La sua fama internazionale commincia nel 2012, quando lei ha debutatto all'Arena di Verona nel ruolo di Amneris in "Aida" di Verdi sotto la bacchetta del maestro Daniel Oren.
    Questo successo la porta all'ingaggio da sogno per uno mezzosoprano drammatico verdiano: per il Festival del Centenario dell’Arena di Verona nel 2013, oltre che per il Bicentenario di Verdi, lei canta Azucena
    (Il Trovatore) e Amneris
    nella nuova produzione della Fura dels Baus come pure nella Aida storica (De Bosio – M.Armiliato).

    Nel 2014, per il terzo anno concecutivo, Elena Gabouri torna all'Arena di Verona per debuttare Ulrica in “Un Ballo in Maschera” di Verdi  (Battistoni - Pizzi) e come il cover di Carmen di Bizet (Kovachev – Zeffirelli). Nel stesso 2014 riprende Amneris in Aida nel altro mitico teatro aperto, al Aspendos Opera Festival (Turchia). In Sardegna, a Sassari  fa il debutto nella Principessa di Bouillon di “Adriana Lecouvreur” di Cilea (Battistoni-Stefanutti).

    Nel 2015 Elena fa il suo debutto Asiatico nel Seul Arts Center (Corea del Sud) come Amneris in "Aida" di Verdi (Bisanti – De Carlo). Lei torna nel 2016 per Ulrica in "Un Ballo in Maschera" (Goldstein - Bellotto).
    Nel 2015 in Francia, lei registra il DVD di "Katia Kabanova " di Janacek (Kudela-Engel) nel Teatro des Bouffes du Nord di Parigi come Kabanikha, il ruolo che fa dal 2011 in Operadagen Rotterdam, e Teatros del Canal di Madrid, nella Scena Nazionale di Marseille, Quimper, Besançon, Perpignan, Amiens, Poitiers.

    Nella stessa stagione 2015-16 Elena canta Azucena nel "Trovatore" di Verdi (Rizzi-Brignoli – Brunel) nel Opera Nazionale di Lille e Grand Theater di Lussemburgo.
    Al estate 2016 Elena riprende Amneris in "Aida" nel Herodes Atticus Amfiteatro (Teatro del Acropolis di Atene) per National Opera di Atene (Mikhailidis - Castiglione).

    Inoltre, Elena Gabouri ha cantato la Zia Principessa (“Suor' Angelica” di Puccini) al Wexford Festival (Irlanda); Madame de la Haltière del “Cinderella” di Massenet nel Massy Opera (France); Fenena di "Nabucco" di Verdi con Ramfis Production (France); Miss Baggott in “Let's Make an Opera” di Britten nel Besançon Opera (France); Concepcion in “L'ora spagnola” di Ravel ed il ruolo-titolo di "Carmen" di Bizet nel Teatro Nazionale Rimski-Korsakov di San-Pietroburgo (Russia).
    Il suo repertorio include alcuni ruoli della opera contemporaneo come Irma nel "Balcon" di Peter Eötvös (Besançon Opera and Dijon Opera, France)

    Dal 2016, Elena collabora con Jean-Claude Casadesus e L'Orchestra Nazionale di Lille per la Nona Sinfonia di Beethoven, il Requiem di Verdi, Alto Rhapsodia di Brahms, Cantata "Alexander Nevski" di Prokofiev.

    Nella staggione 2017-18 lei fa il suo debutto Americano come Amneris nel Seattle Opera (Fiore - Zambello) e il suo debutto Australiano come Amneris nella nuova prodizione in Sydney Opera (Battistoni/Morandi - Livermore).

    Nel 2019 Elena tornera negli USA nel Seattle Opera come Azucena nel "Trovatore" di Verdi. (Montanaro - Miller).

    Nella stagione 2019-2020 Elena tornera in Australia per la ripresa di Aida in Sydney e Brisbane Opera Houses.

 

 

____________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Copyright (c)  2007-2019
 ABEYLIA Tous  droits  réservés.